6 Replies LAST POST: Mar 25, 2012 9:43 PM by Damianod Override: None

quali sono le vostre zone di frequenza cardiaca?

ciao a tutti,avrei bisogno di un piccolo aiuto. oggi ho fatto un allenamento con una comune fascia cardio che mi hanno regalato (purtroppo non interfacciabile con smartphone) + micoach mobile (allenamento in base al ritmo) ed ho notato una cosa.

l'allenamento era molto semplice (alternanza di zone blu e verdi da 5 minuti) ed infatti non ho fatto grossi sforzi: nonostante ciò dall'orologio ho osservato che per tenere bene la zona blu mi aggiravo sui 170-175 bpm e per quella verde 180-185 bpm..il dubbio è:non sono un pò alte?

 

non sono un esperto in materia ma il mio massimale dovrebbe essere 220-26=194 bpm,dovrei preoccuparmi?premetto che non ho problemi di alcun tipo e corro con regolarità da gennaio (sono il classico corridore medio da 40 min per 3 giorni a settimana)..giusto la settimana scorsa ho fatto un allenamento di valutazione (in base al ritmo) che ha consolidato questi miei ritmi,con cui mi trovo molto bene.

per favore mi potete indicare i vostri intervalli bpm per le zone?

  • |
  • Re: quali sono le vostre zone di frequenza cardiaca?

    Ciao Rocknrolla12, ho avuto anche io lo stesso problema passando da un allenamento effettuato con zone sulla base del ritmo, e quello con il cardio, almeno credo da quello che ho letto dal tuo post, ti indico la mia esperienza.

     

    Stando alle zone cardio di fatto ho dovuto rallentare per seguirle, all'inizio, la zona blu ho dovuto camminare speditamente, diversamente ero nella zona verde, tieni presente che il primo allenamento ho ottenuto il 0% ..., la mi velocità spedita non  il massimo ma spedita raggiungevo con continuità i 170 bpm. Quindi diciamo il mio massimo 220-47=173.

     

    Ciò dimostra che forse allenandoci senza fascia, il nostro allenamento non è ottimale, perché senza rendercene conto possiamo sforzare eccessivamente il nostro cuore senza portare reali vantaggi.

    Il primo giorno appena indossato mi segnalava da fermo, effettuando un riscaldamento 180 bpm, ma quello era un problema legato a un cattivo contatto tra il corpo e la fascia, importante dirti che ti devi assicurare bene di aver bagnato, i contatti.

     

    Poi ho cominciato a fare attenzione ed ora va un po’ meglio, la zona verde corrisponde in termini di velocita alla mia precedente zona blu.  La mia sensazione è che non ci sia un errore è proprio il modo di allenarti che dovrebbe essere il migliore, comunque fra un mese ti saprò dire meglio.

     

    Ora ti allego qualche mio dato, per darti una idea dei numeri, per tranquillizzarti se i dati sono veritieri fai questo esperimento, indosso la fascia con un ottimo contatto, siediti e misurati la pressione con il tipico misuratore casalingo e vedi se le indicazioni coincidono, differenze di 10-20 ritienile normali, poi fai un breve riscaldamento da fermo, rimisura, se le cose vanno bene allora dovresti misurare più o meno le stesse differenze, invece se i dati della fascia schizzano in alto,  con molta probabilità hai  problemi di contatto della fascia.

     

    BMP 142 velocotà 6 min/km

    BMP 160 velocità  4,42 min/km

     

    A parità di battito ci sono differenti velocità, in base a come corri come movimenti, ottimizzare questo vorra dire andare più veloce a parità di sforzo.

    Per quanto riguarda il valore dei 180 bpm se corrispondono alla verità, per quello che mi riguarda ti dico che è normale, infatti correndo come mi ero allenato per 4 mesi, il valore massimo indicato  dalla formuletta, che per me è 173 bpm.

     

    Quindi seguendo la filosofia dell’allenamento con il cardiofrequenzimetro, dobbiamo allenare il nostro muscolo cardiaco  e di conseguenza i valori della velocità a parità di BPM dovranno aumentare, se tanto mi da tanto, sai che bel passo in avanti quando raggiungeremo la giusta forma.

    Questo come mia esperienze personale, ma poco di scientifica, magari se qualcuno aggiunge qualcosa ne sarei grato anche io.

     

    Buon allenamento ciaoo

    • |
    • |
  • Re: quali sono le vostre zone di frequenza cardiaca?

    di fasce cardio e zone frequenza cardiaca ne ho provate tante.

    Ti posso intanto dire che l'allenamento migliore è quello sulla frequenza cardiaca.

    Allora ti faccio le mie considerzioni.

    Prima cosa, per usare il micoach alla perfezione dovresti fare un allenamento di valutazione in base alla frequenza cardiaca, ma non puoi perchè la fascia non è compatibile.

    Alternativa:

    La teoria (molto teorica) dice che le fasce di allenamento vanno da 60% al 69% della tua frequenza cardica massima corrisponderebbe alla zona blu e salendo di dieci punti percentuale per ogni zona hai quindi la verde 70-79, gialla 80-89, rossa 90-100.

    queste zone di allenamento vanno quasi sempre bene, e il centro di queste zone è quasi sempre l'80% della frequenza cardiaca massima.

    Ora secondo i tuoi dati (ma ricorda che è sempre una teorica) il tuo riferimento è 155 come punto centrale della zona verde.

    Dai miei calcoli hai:

    zona blu: 126-142

    verde: 143-161

    gialla: 162-172

    rossa: 173- 180

    prova così e vedi cosa succede.

    • |
    • |
  • Re: quali sono le vostre zone di frequenza cardiaca?

    Bene Damianod, penso che hai detto quasi tutto, infatti per questo motivo stavo postando un pdf che spiega bene l'argomento,

    ma mi hai preceduto, comunque allego perchè puo fare solo bene approfondire, certo è un PDF preso da un altro sito, non concorenziale,

    ma sponsorizzato da una nota marcha che fa cardofrequenzimetri, ma tolta l'ultima pagina che è di evidente pubblicita le altre 8 sono piene di spiegazioni e consigli utili su come valutare il propio allenamento e i cardofrequenzimentri.

     

    Infatti a tal proposito ti chiedo di darmi apertamento un consiglio, io di mio attualmente corro con la maglia ADIDAS adatta  al monitore della frequenza cardiaca micoach, il tutto con Iphone, e mi trovo bene, ma in vista di voler partecipare a qualche gara, giusto per giocare, mi domandavo se fosse il caso di acquistare il diplay da polso in modo da poter gestire la corsa senza Iphone che sarebbe impossibile portarsi in gara, cosa mi consigli?

     

    Allego guida http://www.runnersworld.it/attachments/2568/le%20guide%20di%20rw%20cuore%20sotto%20controllo.pdf

    • |
    • |
  • Re: quali sono le vostre zone di frequenza cardiaca?

    ciao, vi ringrazio delle preziose risposte: ho letto il pdf ed ho tenuto in considerazione tutto quello che mi avete scritto prima di fare qualche altro allenamento.

     

    ora che li ho fatti vi dico le mie considerazioni:

    1- il cardiofrequenzimetro funziona bene

     

    2- a fare allenamenti seguendo le zone cardio mi trovo molto meglio: per ora mi sono adeguato a quelle suggerite dalle impostazioni di micoach mobile (devo dire molto simili alle tue Damianod)

     

    3- il gps dello smartphone è affetto da un elevato grado di imprecisione e bisogna stare attenti a non stringere troppo la fascia braccio per non influenzare il segnale (cosa che avevo fatto la scorsa uscita): fare allenamenti seguendo il ritmo,e quindi la velocità (derivata tramite posizione gps) porta a forzare le zone, per quanto mi riguarda molto in eccesso. di conseguenza fino ad ora sono stato portato a fare sforzi ben maggiori,quasi a correre ogni zona-ritmo una al di sopra rispetto alla cardio-zona.

    ho sempre saputo che l'errore del gps è alto e si attesta in +- 10m (e infatti non a caso le mappe google sono definite perchè foto aeree e non satellitari) ma ora mi spiego molto bene perchè il pacer integra i dati col sensore andatura.

     

    4- devo poi ammettere che ho sempre preso molto seriamente l'allenamento di valutazione: oggi ne ho fatto un altro correlando indicativamente i bpm con gli sforzi ma non mi sembra di aver raggiunto un risultato accettabile..stando così le cose,quindi,significa che fino ad ora ho interpretato male (o forse troppo alla lettera) gli sforzi richiesti in valutazone..non mi spiego altrimenti un divario così elevato fra l'allenamento ritmo e quello cardio:a mio avviso sarebbe corretto implementare un allenamento di valutazione diviso nelle 4 zone,per poter tarare il ritmo dello smartphone con i bpm rilevati tramite cardiofrequenzimetri e poter usare entrambi senza troppa difficoltà.

    non sarebbe più giusto?

    • |
    • |
    • Re: quali sono le vostre zone di frequenza cardiaca?

      Considera l'allenamento di valutazione come una sensazione di sforzo.

      Io lo faccio, ma ormai conosco bene quali sono i miei limiti di zona e la mia soglia aerobica.

      Quindi se mi rendo conto che le zone datemi da micoach sono inesatte, le sistemo manualente.

      Quanto più tu alleni, più ti conosci.

      Personalmente considero l'allenamento in base al ritmo inutile e forse dannoso. È solo un modo per usare micoach con lo smartphone.

      La migliore risposta allo sforzo la da sempre il ritmo cardiaco.

      • |
      • |